BRICIOLE DI VITA

DALLA CASA DI RIPOSO DI ALZANO…

Rita ci scrive..(13 gennaio 2019)

Care sorelle,

            finalmente eccomi! Quante volta mi sono detta: “adesso scrivo alle mie sorelle! Ma..la pigrizia vince la mia buona volontà e allora rimando.

Stavolta provo a mandarla via la mia cronica pigrizia, prendo in mano la penna e vi scrivo. Cosa? Ma quello che viene dal cuore, perché le mani non sempre mi obbediscono.

            Come sto? Bene, anche se sono convinta che presto sarà il mio turno a rendere conto al Signore di tutta una vita. Mah!!Mi tranquillizzo pensando che se io sono pigra, Lui ha pazienza e mi aspetta. Meno male, altrimenti dovrei mettermi le mani nei capelli (pochi e bianchi, evviva!!).

Carissime, sono ormai due anni che sono qui. Cosa faccio? Ho tutto il mio tempo per pensare, per ricordare…e per pregare. Vi dico che il mio primo pensiero è sempre lassù, dove, prima o poi, andrò con una tremarella nelle gambe perché nostro Signore mi chiederà che cosa ho fatto in tutto questo tempo! Come sono vecchia…vecchia! Fra poco compirò i 95 anni e il Padre eterno vorrà vedere i frutti maturati in questi anni!

Stamattina è venuto uno dei miei tantissimi scolaretti, pensionato con i capelli rari e molte rughe, lui. E io? Mi guardo allo specchio e dopo aver fatto una faccia stralunata ci rido su!!! Capelli bianchi, molte rughe segno di cicatrici, ricordo di cadute e tanta voglia di fare niente! Direte voi: “Una Discepola del Crocifisso che non ha voglia di far niente? Vergogna! Eh sì, ho tanto tempo per pregare, per pensare, per leggere, Dovrei essere felice di poter dare qualcosa di più. Invece qualche volta la pigrizia…

            Lasciamo stare le lamentele e vediamo di sorridere, di accettare, di pregare, di aspettare che il Signore mi dica: “Vieni, vieni, su è ora! Certo, è ora che io mi senta più Discepola del Crocifisso, più fiduciosa, più serena, più convinta che presto il Signore mi accetterà con tutte le mie debolezze che sono tante!! Ma io gli dirò: “Guarda, Signore, che ho fatto poco, ma io ti voglio bene, perciò accettami e dammi una mano.

Care sorelle, che vi devo dire? Che ho una gran voglia di vedervi! Mah!... Che auguro a tutte il bene più grande, cioè l’amore del e per il Crocifisso, nostro unico bene!

Allora a tutte e a ciascuna una abbraccio e un augurio di bene, di serenità, di pace e di santità. Ad una, ad una un abbraccio, un bacio, in attesa di vedervi presto…Mah, chissà!

            Un abbraccio e un bacio a tutte                         

 

Rita N.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Discepole del Crocifisso Osnago 25 23871 Lomagna Partita IVA: